Autori / Giovanna Caimmi

Giovanna Caimmi ha frequentato l'Accademia di Belle Arti di Bologna, Istituto presso cui insegna.

Ha al suo attivo numerose mostre personali e collettive in Gallerie d'Arte private, quali la galleria Romberg a Roma,D406 a Modena, Il Milione a Milano, Studio Cristofori a Bologna e in Musei dell'Emilia Romagna.

Conduce inoltre da un decennio attività curatoriale per giovani artisti con la produzione di numerosi saggi critici al riguardo, in particolare presso la Fondazione Zucchelli di Bologna di cui è membro.

Docente presso l’Accademia di belle arti di Bologna, città in cui risiede.








Mostre personali; "Il male degli Ardenti", Abc arte contemporanea, Bologna, 2016; “ La Zona “, Visionnaire Gallery, Milano, 2013,“ Wasserjungfer”, Museo della città di Rimini, Rimini, 2012, a cura di Massimo Pulini, //“Pan”, D406 Artecontemporanea, Modena, 2010, Testo- conversazione Marisa Albanese – Giovanna Caimmi,/“Assenza di Gravità”, Romberg Arte Contemporanea, Roma,2008,testo di Gianluca Marziani / “Eterotopie”, D406 artecontemporanea, Modena, 2006, testo di Giuseppe Fonseca / “Red Match”, Galleria Il Milione, Milano, 2005 / “Stato Intermedio”, Galleria Loretta Cristofori, Bologna, 2000, testo di Valerio Dehò

Mostre collettive: " Premio Santa Croce", Santa Croce Val d'Arno, 2016;" Il sangue delle donne", Roma 2015, a cura di Manuela de Leonardis / " Casabianca-Disseminazione", Bologna 2015, a cura di Gino Giannuizzi / " Germinal -Cristallino", Savignano 2015, a cura di Roberta Bertozzi / “Cuore di pietra”, Pianoro, 2014, a cura di Mili Romano /“ La scrittura disegnata, Santarcangelo, 2014, Biennale del disegno di Rimini / "Selvatico: Bianca “, Lugo, 2012 , a cura di Massimiliano Fabbri / “ Le Invasioni Barbariche “, Russi, 2012, a cura di Bruno Bandini / “ Il mucchio selvaggio”, Galleria D406, Modena, 2009/ “ Artisti della Galleria D406 “Officina delle Arti, Reggio Emilia, 2007 /“ Il lavoro del Mito” Galleria D406, Modena, 2005 /“ Artisti della Galleria”, D406, Modena, 2005 / XXXII Premio Sulmona, Sulmona, 2005 / Terza Triennale di Arte Sacra Contemporanea, Lecce, 2004, a cura di Toti Carpentieri / “Artisti della Galleria”, Galleria Santo Ficara, Firenze, 2003 / “God Bye Gondola, Vulgaris” Galleria 42, Modena 2003 / IX Biennale d’Arte Sacra, Teramo, 2000, a cura di Calvesi, Chenis, Apa ,Pontiggia

Pubblicazioni:

“Come gli amanti di lungo corso”, Icone, Roma, 2009, Testo di Mariano Apa

" Il Male degli Ardenti", Om Edizioni , Bologna, 2016.
La mostra è testimoniata dal catalogo che è il risultato di tre anni di lavoro attorno all'opera di Hieronimus Bosch, il grande artista fiammingo di cui si celebra quest'anno in tutta Europa il cinquecentenario della morte.
L'esperienza della scrittura in prosa poetica è accompagnata nel testo dalla produzione di disegni che ne sono stati alimento, ed è affiancata da riproduzioni di sculture e video che andranno in mostra dal 22 aprile a fine maggio nella Galleria Abc di Bologna, spazio dedicato all'arte contemporanea e alla cultura nelle varie declinazioni.
Il libro è inoltre accompagnato da un lungo saggio introduttivo del Dott. Angelo Antonio Fierro, rinomato medico antroposofico bolognese, che analizza le opere " Le tentazioni di Sant'Antonio" e Il trittico delle Delizie" di Bosch dal punto di vista esoterico comparandole con l'opera dell'artista, e da un testo critico di Beatrice Buscaroli, nota curatrice di numerosissime esposizioni tra cui la Biennale di Venezia e la Quadriennale di Roma, che si produce in un'attenta analisi dal punto di vista più strettamente artistico."